Rane in terrazzo

 
  
Ho sempre avuto il pollice verde ma non avrei mai pensato di avere anche le branchie umide. Insieme ad un paio di Alisma plantago ‘Aquatica’ raccolte nel laghetto di Martignano sono probabilmente arrivati dei girini che adesso sono mutati in delle allegre ranocchie. Girano tranquillamente per il terrazzo e al primo rumore  si tuffano meglio di Matthew Mitcham in suite Armani nel tino-lago delle piante acquatiche. Il tutto non senza qualche sculettamento beffardo stile Lussuria all’uscita del bagno delle femmine di Montecitorio. Stasera nella scuola sotto casa c’è una festa di liceali in congedo, con tanto di karaoke sguaiato e Venditti a tutta epiglottide. Non ci crederete ma anfibi e ripetenti gorgheggiano tra loro. Prima o poi i vicini me ne chiederanno conto. Che vengano a stanarle loro.rana tropicale

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s