Chirurgia estetica maschile. The new frontier


L'otoplastica di Brad Pitt
L'otoplastica di Brad Pitt

I maschi italiani hanno ormai da tempo scoperto la chirurgia plastica e spesso con meno vergogna delle loro donne si avvicinano all’intervento chirurgico. I migliori studi di chirurgia plastica della capitale ormai dedicano agli uomini addirittura una sezione speciale delle loro proposte chirurgiche.

Perchè, come spiega il Dr.Antonio Ottaviani, chirurgo specializzato in Brasile nella miglior scuola di chirurgia plastica del mondo, la fisiologia maschile è differente e non tutti gli interventi sono intercambiabili nei due sessi. Un esempio per tutti il lifting facciale che nell’uomo deve anche tenere conto della calvizie e della necessità di dover nascondere le cicatrici. Senza parlare di alcuni interventi specifici dell’uomo come ad esempio la ginecomastia.

Ma che sta succedendo? Le statistiche ormai parlano chiaro.Il vero fenomeno in chirurgia estetica sono gli uomini con un incremento del 17% di interventi rispetto all’anno prima (vedi tabella sotto).

I modelli estetici dominanti ( e spesso irraggiungibili) con uomini sempre più ginoidi e depilati col laser e modelle sempre più androgine, esasperano atteggiamenti di dismorfofobia soprattutto nei nostri adolescenti di entrambi i sessi.

La dismorfofobia (dal greco dis – morphé, forma distorta e phobos, timore)è uno specifico tipo di fobia che nasce da una visione distorta del proprio aspetto fisico ed è  innescata da un’eccessiva ed ossessiva preoccupazione della propria esteriorità.Nei casi più estremi la paura di non piacere e la scarsa autostima portano all’isolamento sociale e ad una profonda chiusura in sè stessi e nelle proprie insicurezze.

Ma non tutti ovviamente si avvicinano alla chirurgia plastica con questo attegiamento. La motivazione principale, e quella da perseguire, è la ricerca di un miglioramento fatta soprattutto per se stessi più che per risolvere un problema psicologico. Anche perchè se si ricerca la soluzione ai propri problemi relazionali nella chirurgia spesso il risultato è una cocente delusione ed insoddisfazione,pur con un intervento esteticamente e tecnicamente riuscitissmo.

Quick Facts 2007

13.2 miliardi di dollari sono i soldi spesi dagli americani nel 2007  in 11.7 milioni di procedure chirurgiche (18%) e non chirurgiche (82%).

Un incremento del 2% nel numero totale di procedure rispetto al 2006. La fonte  di questi dati

è l’American Society for Aesthetic Plastic Surgery (ASAPS) la più autorevole società di chirurgia estetica del mondo insieme a quella brasiliana.

Gli interventi chirurgici sono cresciuti dell’8% mentre i trattmenti non chirurgici +1%.Ma in dieci anni l’incremento complessivo è stato del 457%, chirurgici +114% non chirurgici 754%.

La classifica degli interventi più richiesti include: liposuzione (456,828 ); mastoplastica additiva (399,440 ); blefaroplastica (240,763); addominoplastica (185,335); e mastoplastica riduttiva (153,087).

Ai primi posti  dei trattamenti non chirurgici  del 2007 ci sono: tossina botulinica per le rughe di espressione (Botox  2,775,176 ); iniezioni di acido jaluronico per il ringiovanimento della cute del viso (1,448,716); depilazione definitiva laser(1,412,657); microdermabrasione per gli inestetismi cutanei (829,658 ); e IPL (Intense Pulsed Light Treatment (647,707 ).

Le donne con 10.6 milioni  di trattamenti di medicina estetica costuiscono il 91% percent del totale, con un incremento del1% rispetto al 2006.

Gli uomini pur costituendo solo il 9% del totale con 1.1 milioni di trattamenti estetici, rispetto al 2006 hanno avuto un incremento del 17% come numero totale di prestazioni ricevute.

I cinque interventi più richiesti in questo caso sono stati  liposuzione, chirurgia delle palebre (blefaroplastica), rinoplastica, intervento per ridurre la ginecomastia ovvero l’anomalo ingrandimento nell’uomo della ghiandola mammaria, e trapianto di capelli.

La fascia di età  35-50 anni è quella che più si è rivolta al chirurgo (5.4 milioni o 46% del totale).

Source: The American Society for Aesthetic Plastic Surgery for statistical data

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s