The dahlia connection

Dahlia cactus fotografata con Olympus MJU 810 (click per dimensioni reali)

Le dahlie sono delle piante a lungo ingiustamente dimenticate e per fortuna stanno riscoprendo una seconda giovinezza grazie anche a nuove cultivar immesse sul mercato di recente. Questa qui sopra è attualmente in fiore sul mio terrazzo e non posso darle un nome perchè nella confezione comprata mesi fa al supermercato non ce n’era nessuno indicato, ma potrei azzardare una Herbert Smith. Guardate che spettacolo. E magari provatela vicino a  questo Helianthus (girasole ornamentale) Red Hearted come ho fatto io.

Helianthus Red Heart
Helianthus Red Heart (click per dimensioni reali)

Le dahlie provengono dal Messico, da dove sono giunte in Spagna, circa 200 anni fa. Nei giardini botanici di Madrid il giardiniere svedese Andreas Dahl se ne occupò per primo. Da lì il nome.

Piantate i tuberi a Marzo-Aprile ed aggiungeteci un bel pò di stallatico maturo. Gli esemplari più grandi come questo hanno bisogno di supporto, perchè col peso dei fiori tendono a piegarsi. Alcune canne di bambu saranno sufficienti. Se le coltivate in vaso come me, sarà necessario un vaso capiente di almeno 40cm di diametro ed una esposizione in pieno sole. Se le piantate in terra, che è sempre meglio, il consiglio è di tagliarle a circa 30 cm da terra dopo  le prime gelate e di riporre i tuberi a riposare nello sfagno per tutto l’inverno. A dire il vero in Friuli mi ricordo di aver visto che nei giardini venivano semplicemente accorciate e lasciate a svernare in terra senza problemi.

A parte qualche lumaca non hanno nessun nemico ed il virus del mosaico, un virus trasmesso da alcuni insetti, non è un vero problema. A patto di tenerle umide (ma senza ristagni d’acqua che  fanno marcire i tuberi) prosperano da noi in qualunque tipo di terreno e regalano delle fioriture eccezionali col minimo sforzo.

Le varietà sono infinite e potete sbizzarrirvi tra dahlie cactus, semi cactus, exhibition cactus, fimbriate cactus, decorative, semi decorative, informali decorative, a ninfea, a palla, pompon, collerette, orchidea, anemone, stellate e a fiore singolo e….

Le dimensioni dei fiori vanno dagli oltre 26cm delle cactus più grandi, sino ai pochi cm delle miniature e pompon. Le altezze vanno da 10 cm sino ai sei metri della fantastica Dahlia Imperialis!

UK Dahlia Society

American Dahlia Society

The dahlia societies of the world

Dahlia Imperialis
Dahlia Imperialis
Striking Dahlia
Striking Dahlia

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s