Rhapsody in pink

Rosa Aloha "Mercedes Gallart"x"New Dawn"
Rosa Aloha

L’autunno non è solo aranci, gialli e rossi. Ecco un tripudio di rosa  e di viola nel mio terrazzo di Ottobre. Come Aloha, (Mercedes Gallart”x”New Dawn”). Una rosa sontuosa, divenuta ormai un classico da cui derivano moltissime delle specie più recenti, come buona parte delle rose inglesi. Molto attraente, costituita da moltissimi petali rosa, con il rovescio più intenso e ombre magenta, che formano una classica rosetta antica. Fogliame robusto e di colore bronzo scuro. Ha un portamento eretto e raramente non è in fioritura durante l’estate. Sotto tutti gli aspetti una rosa di prima classe. Forse la rosa più resistente alle malattie in assoluto, e per questo molto ibridata per cercare varietà nuove. H300 x 180cm. Fiore con 60 o più petali.

Clematis viticella Etoile violette
Clematis viticella Etoile violette

Clematis viticella Etoile violette. Cultivar di origine francese dai fiori viola scuro vellutato con un contrastante staminario giallo crema.

Pianta vigorosa (fino a 4 m), ideale per pergole ed in abbinamento con le rose.

Fiorisce sui tralci prodoti nella stessa stagione vegetativa (gruppo 3), pertanto richiede un intervento di potatura annuale abbastanza forte, da eseguirsi ad inizio primavera.

Ipomea acuminata
Ipomea acuminata

Le ipomee, note con il nome volgare di “campanelle” (comune anche per specie di altro genere ) e in inglese “Morning glory”, Originarie delle regioni tropicali di tutto il mondo hanno colonizzato, con la loro esuberanza, una grande varietà di ambienti: dalla foresta umida e impenetrabile alle radure aperte e persino le spiagge sabbiose.

Ipomea bicolor
Ipomea bicolor

Le foglie alterne hanno forme e dimensioni che possono essere molto diverse da specie a specie: intere, dentate, lobate, incise, cuoriformi e persino reniformi. Sono coltivate come piante ornamentali e la vastità dei colori e delle varietà le fa amare e soddisfare anche le esigenze più particolari.

Le varietà rampicanti sono, la maggior parte, molto invadenti, per cui abbisognano di grandi spazi o tralicci. Se lasciate crescere liberamente le vedremo avvinghiare alberi, pergolati, recinzioni, muri. Nei climi temperati diventano quasi legnose. Se coltivate in vaso hanno bisogno di spazio, la dimensione del contenitore va pensata in base alla crescita definitiva della pianta e dal suo tipo di apparato radicale. Necessita di un tutore.

Campanula portenschlagiana

La Campanula portenschlagiana è una pianta erbacea perenne a fiori viola originaria dell’Europa, del nord America e dell’Asia. Sviluppa densi ciuffi non molto alti con foglie verde scuro e piccoli fiorellini viola, che rifioriscono per tutta la primavera e parte dell’estate. E’ molto utilizzata nelle bordure ma anche come pianta singola, se opportunamente contenuta i ciuffi si possono mantenere a forma di cuscino; necessita di potature di contenimento, oppure di molto spazio, in quanto si sviluppa molto rapidamente abbarbicandosi ai tronchi di altre piante, ma anche ai muretti.

Rosa chinensis General Shablikine
Rosa chinensis General Shablikine

Una nota di classe, con Rosa chinensis General Shablikine (Nabonnand 1878), una piccola rosa antica arbustiva con i fiori più delicati che si possano immaginare.

La più stakanovista delle rose, a Roma è in fiore da Maggio a Novembre inoltrato.

General Shablikine in boccio
General Shablikine in boccio

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s