Only trees on my mind

Sembra strano ma ho più paura adesso, che mi hanno detto che non ho più tracce rilevabili di cancro, di quando questa avventura è cominciata quattro mesi fa.

Ho vissuto i ricoveri, gli esami, gli interventi, gli aghi, il dolore, la febbre, la debolezza, la perdita dei miei capelli, la trasformazione del mio corpo, come una specie di levitazione onirica, che mi sospendeva al di fuori di me e mi faceva osservare dall’alto quanto mi stava succedendo, come in un coma nemmeno troppo vigile.

Sapevo in cuor mio che non avrei mollato di un centimetro, ma nello stesso tempo la catena di eventi precipitati come un meteorite sulla mia testa, una volta avuta la diagnosi certa, mi ha di fatto tolto la capacità di avere timore, provare emozioni, preoccuparmi del futuro. La catena umana di solidarietà che si è venuta a creare ha preso risvolti imprevisti ed imprevedibili, surrogando di fatto la mia necessità di dovermi preoccupare di me stesso.

Persone su cui credevo di poter contare, sparite come per incanto, se si esclude qualche penosissima telefonata scaricacoscienza,  e tutta una serie di personaggi, che poco o nulla avevano interagito con me sino ad allora,  invece si sono materializzati per aiutarmi concretamente anche solo con un conforto morale, ma molto più spesso con riscontri pratici essenziali. Nei momenti peggiori i miei animali ed i miei bonsai sono stati l’unico vero pensiero che mi ha distolto da qualunque preoccupazione e mentre passavo le mie notti difficili, col mio cane ed il mio gatto che non mi mollavano un secondo, mentalmente ripetevo impostazioni, cicli di concimazione e potature. Folle, ma efficace.

La famosi analisi che si fa alla conclusione di vicende così emotivamente pesanti io ancora non l’ho fatta e non nutro rancore verso le persone care che non hanno avuto il coraggio di starmi vicino. Non sono  riuscito a capire cosa ci fosse della mia vita che abbia permesso ad un infido linfoma di farsi strada nel mio corpo. Non posso nemmeno ancora pensare a cosa e se cambiare, tanto la notizia della mia “guarigione” è recente e per certi versi inaspettatamente sconvolgente.

Una cosa è certa. Non permetterò che niente sia più come prima o avrò perso un’occasione speciale per apprezzare la mia vita e le persone che mi vogliono realmente bene. Buon bonsai.

3 thoughts on “Only trees on my mind

  1. Ho letto con attenzione quello che hai scritto e devo dire che le stesse cose le ho provate e le provo ancora…c’è una selezione”naturale”delle persone che ci stanno intorno…e quando intraprendiamo questo”cammino”si sviluppa in noi una sorta di sensibilità più accentuata che a pelle ci fa capire subito chi ci sta vicini con il cuore..sono molto felice Daniele,tu sei una persona speciale ed io mi sento molto fortunata ad averti incontrato…approfitto di questo tuo post per ringraziarti per l’affetto morale che mi hai semore dimostrato anche nei momenti diffcili…
    fausta

  2. Ciao Daniele, sono felice che tu abbia superato questo momentaccio, molte volte ho provato sulla mia pelle, il dolore fisico di una neuropatia congenita, e oggi sono su una carrozzella xchè operata al piede, le persone che pensi che ti siano amiche si sono dissolte….sparite puf..a me è rimasta parte della mia famiglia, il mio cane che non mi molla mai come fanno il tuo cane ed il tuo gatto. Non perderti d’animo, non è facile ma non mollare mai, forse gli amici li trovi a km di distanza….
    Ti abbraccio forte ritorna a sorridere….Giovanna

  3. Ciao Dan,
    Non Ti conosco di persona, ma so che sei un ragazzo speciale, tramite le Tue parole, foto ed amore per la natura tasmesse sul Tuo blog! Un uomo non potrà mai essere un vero amico come lo è un animale!

    sulla pagina del 14 05 2009
    My little dog….( mi ripeto)

    La saggezza dei proverbi e sacra, non si sbaglia mai!

    “L’umanità delle bestie e la bestialità dell’uomo”

    Un Grosso Abbraccio, non avere paura, vedrai sarai ancora più forte di prima,ogni tanto bisogna tagliare i rami secchi🙂

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s